Skip to content Skip to left sidebar Skip to right sidebar Skip to footer

Autore: Elena Visini

AVVICENDAMENTO DEL DIRETTORE GENERALE ALL’A.S.S.T. DEL GARDA

Abbiamo appreso dagli organi di stampa dell’improvviso avvicendamento al vertice della Direzione Generale dell’A.S.S.T. del Garda, di cui Leno e il suo Presidio Ospedaliero fanno parte.

Esprimiamo il nostro più cordiale ringraziamento al Dott. Carmelo Scarcella, che ha occupato con grande spirito di collaborazioni con i territori e capacità progettuale il ruolo di Direttore Generale in questi anni.

Diamo il benvenuto al Dott. Mario Alparone, che assume la Direzione Generale, nella certezza che i progetti messi in campo riguardanti il Presidio Ospedaliero di Leno e la sua riconversione in “Ospedale di Comunità” siano confermati nei tempi e nelle modalità di realizzazione, già ampiamente concordate con la nostra Amministrazione e illustrate agli organi di stampa.

Ci piace ricordare l’enorme sforzo economico messo in campo da Regione Lombardia, che solo negli ultimi anni ha investito sulla struttura di Leno oltre sei milioni e mezzo di euro, sforzo messo in campo grazie anche alla sinergia tra tutte le forze politiche sia regionali che comunali. Al di là, infatti, di ogni appartenenza politica, la ragionevolezza e il buon senso non possono che portare a conclusioni di valorizzazione e recupero del grande patrimonio esistente a Leno, figlio del lavoro, delle donazioni e della storia stessa di tutta la Bassa Bresciana.

AVVISO URGENTE PER LE AZIENDE AGRICOLE DI LENO

Nell’interesse della comunità e della propria azienda, si chiede la collaborazione a tutte le Aziende Agricole di Leno a fornire informazioni utili alla mappatura di terreni su cui sia avvenuto lo spandimento di gessi di defecazione da fanghi da parte della ditta WTE srl, a decorrere dal 01/01/2018 fino ad oggi.
A tal fine si invitano le aziende a prendere contatti con l’Ufficio Ambiente del Comune di Leno – Arch. Chiara Zanola al n. 0309046301

Attestazione Idoneità Abitativa

Dal 01 luglio 2021 la richiesta di Attestazione Idoneità Abitativa deve essere fatta esclusivamente on line.

Per poter accedere al servizio è necessario essere muniti di Tessera Sanitaria e relativo PIN.

Prima di effettuare la domanda è necessario munirsi dei seguenti documenti:

  1. Copia del contratto di locazione / Copia dell’atto di proprietà                               
  2. Copia del documento d’identità
  3. Copia del libretto di manutenzione e ultima revisione utile della caldaia              
  4. Copia della dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico e idro-termo-sanitari
  5. Dichiarazione sostitutiva sulla funzionalità e sulla manutenzione dell’impianto di riscaldamento
  6. Copia della domanda inviata alla Prefettura            
  7. Dichiarazione di pagamento dell’imposta di bollo               
  8. Ricevuta diritti di segreteria e istruttoria                 
  9. Planimetria dei locali per attestazione di idoneità abitativa            

CEDOLE LIBRARIE A/S 2021/22

Dal prossimo anno scolastico (2021/2022) il nostro Comune adotterà un nuova soluzione per le cedole librarie della scuola primaria da rilasciare ai bambini residenti a Leno.

La soluzione prevede l’abolizione della cedola cartacea e quindi non sarà più distribuita a ciascun alunno.

Per poter richiedere i libri – se residenti a Leno – dovrete solamente recarvi dal vostro libraio di fiducia con il Codice Fiscale dell’alunno.

Il libraio, che si sarà precedentemente iscritto alla piattaforma accedendo al sito https://cedoleleno.comunefacile.eu/ potrà consegnarvi i libri richiesti.

Inoltre, è possibile richiedere la cedola dematerializzata lasciando al librario un vostro indirizzo email.

La piattaforma sarà disponibile a partire dal 28/06/2021.

Gli alunni non residenti a Leno, per avere la cedola libraria, dovranno rivolgersi al proprio comune di residenza.

L’ufficio pubblica istruzione è a disposizione per ulteriori chiarimenti.

#iopagoifornitori – Campagna di sensibilizzazione

Ha preso il via in questi giorni la campagna di comunicazione #iopagoifornitori, promossa dall’Associazione Industriale Bresciana.

L’obbiettivo è quello di stimolare le imprese del sistema economico bresciano, che ritengono di aderire volontariamente all’iniziativa, a rispettare i termini di pagamento pattuiti con i fornitori nonostante le difficoltà legate alla situazione del Coronavirus e, più in generale, a diffondere prassi trasparenti ed efficienti.

“Il sistema economico bresciano si sta muovendo in una situazione fortemente influenzata dalla diffusione del Coronavirus e dai conseguenti provvedimenti che hanno determinato il blocco per numerose realtà, ma anche per intere filiere – commenta Giuseppe Pasini, Presidente dell’Associazione Industriale Bresciana –. Nonostante ciò, AIB ha avviato un dialogo costante con il sistema bancario per garantire una serie di strumenti finanziari che possano garantire alle aziende la necessaria liquidità. Si tratta di un tema fondamentale, per le imprese e per le famiglie. È indubbiamente apprezzabile leggere di imprenditori in grado di rispettare le scadenze dei pagamenti, o che addirittura li anticipano. Sono certo che a Brescia chi è nelle condizioni di farlo, senz’altro lo farà, responsabilmente, per contribuire affinché tutta la filiera in cui opera rimanga sana. Con questo manifesto puntiamo a sensibilizzare ulteriormente in tale direzione.”

Il manifesto si ispira al principio della massima snellezza e al principio volontaristico delle imprese e degli imprenditori che riterranno di recepirne le finalità, traducendole concretamente in comportamenti eticamente corretti, ossia pagare i rispettivi fornitori nel rispetto dei termini contrattualmente stabiliti. Il documento – coerentemente anche con la direttiva UE “Late payments” del 2011 e al successivo decreto legislativo italiano 192/2012 – intende inoltre promuovere la creazione di codici di pagamento rapido. Entrambi, seppur pensati principalmente per regolare i termini di pagamento delle transazioni commerciali tra Pubblica Amministrazione e imprese, auspicano che per le transazioni tra imprese venga lasciata autonomia negoziale alle parti comunque con tempi di pagamento non superiori a 60 giorni, pur con un rafforzamento dei presidi a tutela dei creditori.

In particolare, l’iniziativa #iopagoifornitori richiama quindi le imprese, in primis quelle aderenti ad Associazione Industriale Bresciana, affinché si impegnino a effettuare i pagamenti nei termini contrattuali che regolano i rapporti con i propri fornitori, non modificare con effetto retroattivo i termini e le altre condizioni di pagamento, dare ai fornitori indicazioni chiare e facilmente accessibili in merito alle procedure di pagamento, affermare la cultura dei pagamenti rapidi e diffondere attraverso propri comportamenti coerenti all’obiettivo del documento, pratiche di pagamento efficienti, basate sul rispetto dei termini contrattuali pattuiti.

Il Manifesto intende, inoltre, richiamare la Pubblica Amministrazione alle proprie responsabilità, invitandola in questa fase di straordinaria criticità ad onorare i propri pagamenti verso tutti i propri fornitori.

Le aziende che intendono sottoscrivere il manifesto #iopagoifornitori possono farlo con l’invio di una dichiarazione del proprio legale rappresentante all’indirizzo mail iopagoifornitori@aib.bs.it sulla base del modulo pubblicato su www.aib.bs.it, alla pagina dedicata. Nella dichiarazione, le aziende si assumono l’impegno di pagare i propri fornitori nei termini previsti dai contratti commerciali che l’azienda sottoscrittrice ha in essere.

A seguito della sottoscrizione del manifesto, il marchio #iopagoifornitori potrà utilizzato sui documenti e sui siti aziendali. Il marchio segnala al mercato un’impresa che adotta pratiche virtuose e responsabili in materia di pagamenti.

L’elenco delle aziende firmatarie e il manifesto saranno pubblicati su tutti i canali social e sul sito web di Associazione Industriale Bresciana; mensilmente l’Associazione aggiornerà l’elenco e ne darà anche puntuale informazione a tutti gli associati.

GRADUATORIA DEFINITIVA PER L’ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI SAP DI PROPRIETA’ DEL COMUNE DI LENO IN SEGUITO ALL’AVVISO PUBBLICO (19 MARZO/17 MAGGIO 2021)

Si pubblica la graduatoria definitiva dei partecipanti al bando relativo all’assegnazione di alloggi destinati a Servizi Abitativi Pubblici (SAP) del Comune di Leno, così come redatta dalla piattaforma regionale.

Detta graduatoria è stata approvata con Determinazione dirigenziale n. 319 del 10.06.2021

Si informa che, a seguito della pubblicazione della suddetta graduatoria, il Comune di Leno procederà all’assegnazione dei propri alloggi ai sensi dell’art. 15 del r.r. 4/2017 e s.m.i. previa verifica della sussistenza dei requisiti e delle condizioni familiari e abitative dichiarati all’atto della domanda e della loro permanenza all’atto dell’assegnazione.