Skip to content Skip to left sidebar Skip to right sidebar Skip to footer

Area Famiglia

Assegni maternità Inps

La domanda deve essere presentata dalla madre non lavoratrice al Comune di residenza entro 6 mesi dalla nascita del figlio ed entro i 6 anni dell’adottando (fino ai 18 anni in caso di adozioni o affidamenti internazionali).

La madre lavoratrice può chiedere l’assegno se non ha diritto all’indennità di maternità dell’Inps oppure alla retribuzione da lavoro per il periodo di maternità. Se l’importo dell’indennità o della retribuzione è inferiore all’importo dell’assegno, si può richiedere l’assegno in misura ridotta.

È rivolto a cittadine italiane, comunitarie o in possesso di titolo di soggiorno (carta di soggiorno o permesso CE per soggiornanti di lungo periodo) residenti in Italia al momento del parto o ingresso in famiglia del minore adottato/affidato.

Assegni al nucleo familiare Inps

È rivolto a nuclei familiari aventi tre o più figli in età minorenne. I destinatari sono gli stessi dell’assegno di maternità.

Contributo alle famiglie affidatarie

È rivolto alle famiglie che ospitano temporaneamente un minore in condizioni di fragilità sociale, a seguito di progetto redatto dall’Assistente Sociale del Comune o su mandato del Tribunale per i Minorenni. Il Comune eroga una quota mensile fissa.

Assistenza domiciliare Minori

E’ un servizio di integrazione e supporto educativo domiciliare rivolto ai minori residenti nell’Ambito 9 e alle loro famiglie, in situazione di momentanea difficoltà.

Si propone di promuovere e sviluppare i fattori protettivi che la comunità può attivare nei confronti dell’infanzia.
L’intervento ADM si avvale della professionalità di educatori specializzati che operano in stretto contatto con le assistenti sociali del Servizio Sociale di Base o dei servizi specialistici che ne richiedono l’attivazione. L’intervento ADM offre un sostegno educativo ai ragazzi, aiutando i genitori nella temporanea difficoltà di educazione dei figli.

La richiesta di attivazione del servizio di assistenza domiciliare minori può essere presentata dai genitori del minore, dalla NPIA, dalla Scuola, dal Tribunale per i Minorenni.

L’avvio dell’intervento è subordinato alla valutazione della situazione da parte dell’Assistente Sociale, che elabora un progetto individualizzato a favore del minore, sottoscritto dalle parti coinvolte.

Asilo Nido Il Melograno 

La Cooperativa “Il Gabbiano”, con determina comunale n. 266/2020 è risultata aggiudicataria della procedura indetta dal Comune di Leno per la concessione e la realizzazione di una struttura con destinazione Nido per l’Infanzia e gestione diretta del servizio, ai sensi dell’art. 164 seg. e 180 del d.lgs 50/16.

“Il Gabbiano”, a far data dal 01/09/2020 gestisce l’Asilo Nido Comunale “Il Melograno”.

Per informazioni, si prega di contattare l’educatrice Veronica Migliorati al numero 347/3831250 oppure all’indirizzo mail nido.leno@ilgabbiano.it.

Il modulo di iscrizione per l’anno educativo 2021/2022, presente negli allegati della sezione “Modulistica”, è da inoltrare all’indirizzo mail sopra citato”.